domenica, 18 novembre '18.
Sei il visitatore n° 570214



Uffici Comunali

SISTEMA D'ALLERTA TELEFONICO

Associazioni

LEGGE 190/2012 ANTICORRUZIONE

PROGRAMMA TRIENNALE TRASPARENZA E INTEGRITA'


Eventi Novembre 2018

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
     
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
   
<< Mese Prec


Archivio



INFORMAZIONI > ISTITUZIONE IMU ANNO 2012

ISTITUZIONE IMU ANNO 2012

CATEGORIE - MOLTIPLICATORI - CODICI TRIBUTO


L'art. 13 del D.L. 201/2011 convertito con modi ficazioni nel la Legge 214/2011 e s .m.i . , ha anticipato in via sperimentale al l 'anno 2012 l 'applicazione del l 'IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA istitui ta dagli articol i 8 e 9 del D. LEG.VO 23/2011 e s .m.i .

VERSAMENTI:
ABITAZIONE PRINCIPALE:
1) TRE RATE:
a) 18 GIUGNO PARI AD 1/3 DELL'IMPOSTA DOVUTA APPLICANDO L'ALIQUOTA DI BASE
b) 17 SETTEMBRE PARI AD 1/3 DELL'IMPOSTA DOVUTA APPLICANDO L'ALIQUOTA DI BASE
c) 17 DICEMBRE A SALDO CON EVENTUALE CONGUAGLIO

2) DUE RATE:
a) 18 GIUGNO PARI AL 50% DELL'IMPOSTA DOVUTA APPLICANDO L'ALIQUOTA DI BASE
b) 17 DICEMBRE A SALDO CON EVENTUALE CONGUAGLIO

ALTRI FABBRICATI ED AREE EDIFICABILI:
DUE RATE:
a) 18 GIUGNO PARI AL 50% DELL'IMPOSTA DOVUTA APPLICANDO L'ALIQUOTA DI BASE
b) 17 DICEMBRE A SALDO CON EVENTUALE CONGUAGLIO

sul sito del Comune : ww.comune.cortebrugnatella.pc.it è possibile eseguire il calcolo IMU cliccando sull'apposito Link.
CALCOLO IMU FABBRICATI:
[(Rendita catatastale + 5% ) X coefficienti moltiplicatori secondo categoria catastale come da prospetto che segue] X ALIQUOTA (vedi dettagli) - meno eventuale detrazione I Casa

CALCOLO IMU AREEE E TERRENI
aree fabbricabili (mq. del terreno x valore medio x aliquota)

terreni agricoli e fabbricati rurali ad uso strumentale
Esenti in quanto il Comune di Corte Brugnatella rientra in zona montana ai sensi comma 8 art. 9 D.Leg.vo 23/2011
come delimitate dall'art. 15 della L. 984/1977.


CATEGORIE CATASTALI MOLTIPLICATORI
A – con esclusione della categoria A/10 160
A/10 80
B 140
C/1 55
C/2 160
C/3 140
C/4 140
C/5 140
C/6 160
C/7 160
D – con esclusione categoria D/5 60, elevato a 65 dall'01/01/2013
D/5 80
__Per i fabbricati di interesse storico o artistico di cui all'art. 10 del D.Lgs. n.42/2004, la base imponibile è ridotta del 50%;
__I fabbricati crollati e i ruderi (che devono essere accatastati nella categoria F2 ) non pagano l'IMU salvo
che non insistano su area fabbricabile. In questo caso deve essere calcolata l'IMU sul valore dell'area.
Per i fabbricati inagibili od inabitabili la base imponibile è ridotta al 50% (deve essere presentata al
Comune autocertificazione)

ALIQUOTE

aliquota di base per i fabbricati, i terreni e le aree fabbricabili pari allo 0,76%;
aliquota ridotta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze pari allo 0,4%;

DETRAZIONI ABITAZIONE PRINCIPALE
Dall'imposta dovuta per l'unità immobiliare adibita ad abitazione principale del soggetto passivo e per le relative pertinenze, si detraggono, fino a concorrenza del suo ammontare, € 200,00 rapportati al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione. Se l'unità immobiliare è adibita ad abitazione principale da più soggetti passivi, la detrazione spetta a ciascuno di essi in egual misura e proporzionalmente al periodo per il quale la destinazione stessa si verifica. Solo per gli anni 2012 e 2013, la detrazione di € 200,00 è aggiorata di € 50,00 per ciasun figlio di età non superiore a entisei anni, purchè dimorante abitualmente e residente anagraficamente nell'unità immobiliare adibita ad abitazione principale. L'importo della detrazione per i figli non può superare il tetto di € 400,00, pertanto la
detrazione complessiva può essere al massimo di € 600,00.
Non sono previste assimilazioni di alcun genere - Deve intendersi solo l'abitazione del proprietario dove risiede
stabilmente con il proprio nucleo familiare. Nel caso di coniugi non separati con residenza in due distinte
abitazioni, solo ad uno di essi spettano le agevolazioni per l'abitazione principale. Nel caso di coniugi separati soggetto passivo è colui che utilizza l'immobile, anche se non proprietario.


I Comuni possono, entro il 30 settembre 2012, con deliberazione del Consiglio Comunale adottata ai sensi dell'art. 52 del D.Lgs. n. 446/97, modificare in aumento o in diminuzione le aliquote e le detrazioni.


Il versamento dell'IMU è effettuato tramite modello F24. Dal 1° dicembre 2012 si potràeffettuare anche tramite apposito bollettino postale, ancora non approvato. La quota di competenza statale è versata contestualmente all'IMU dovuta al Comune.

CODICI VERSAMENTO I.M.U. SU F24 - COMPILARE LA SEZIONE ICI ED ALTRI TRIBUTI LOCALI
Poiché a ciascuna tipologia di immobile è associato un differente codice tributo, l'arrotondamento all'unità deve essere effettuato per ciascun rigo del modello F24.
Il contribuente dovrà conteggiare separatamente l'Imu di competenza dello Stato da quella di competenza del Comune, utilizzando gli appositi codici tributo sotto elencati:
__Codice 3912 – abitazione e relative pertinenze – Comune
__Codice 3913 – fabbricati rurali ad uso strumentale – Comune
__Codice 3914 – terreni – Comune
__Codice 3915 – terreni – Stato
__Codice 3916 – aree fabbricabili – Comune
__Codice 3917 – aree fabbricabili – Stato
__Codice 3918 – altri fabbricati – Comune
__Codice 3919 – altri fabbricati – Stato
__Codice 3923 – interessi da accertamento – Comune
__Codice 3924 – sanzioni da accertamento – Comune
IL CODICE CATASTALE DEL COMUNE: è D054



Documenti
TornaTorna 


INFORMAZIONI

Servizi On-line

ALBO PRETORIO

TRASPARENZA VALUTAZIONE E MERITO

AMMINISTRAZIONE APERTA

RELAZIONE DI FINE MANDATO

RELAZIONE INIZIO MANDATO

Galleria Fotografica

Tutte le immagini presenti nell'archivio fotografico del Comune di Corte Brugnatella



In Evidenza




Web Site a cura di
Edita S.p.A.